Titolo alcolometrico

Secondo la legge italiana - articolo 12 del Decreto Legislativo 27 gennaio 1992 n. 109, la cosiddetta "legge alimenti" - per titolo alcolometrico (volumico effettivo) si intende

il numero di parti in volume di alcol puro alla temperatura di 20 C contenuta in 100 parti in volume del prodotto considerato alla stessa temperatura.

Il titolo alcolometrico espresso dal simbolo % vol, preceduto dal numero corrispondente che pu comprendere un solo decimale.

Dalla definizione di titolo alcolometrico ne discendono altre:

  • titolo alcolometrico volumico effettivo (o grado alcolico svolto): la percentuale di alcool effettivamente contenuta nella bevanda alcolica; ad esempio un vino che contiene 110 ml di alcool per litro ha una percentuale di alcool dell'11%. Questo il valore che viene riportato per legge sulle etichette dei vini non spumanti.
  • titolo alcolometrico volumico potenziale: il numero di parti in volume di alcol puro ad una temperatura di 20 C che possono essere potenzialmente prodotte dalla fermentazione totale degli zuccheri contenuti in 100 parti in volume del prodotto considerato alla stessa temperatura.

In poche parole si pu ottenere una misura grossolana del grado alcolico volumico potenziale del vino moltiplicando per 0,6 il grado zuccherino del mosto o del vino. Ad esempio se in un litro di vino vi fossero ancora 100 g di zucchero, la loro fermentazione potrebbe produrre ca. 60 ml di alcool, per cui il grado alcolico potenziale di ca. 6%. Un mosto con il 20% di zuccheri pu produrre un vino con il 12% in volume di alcol etilico.

  • titolo alcolometrico volumico totale: la somma di effettivo e potenziale (si pu trovare ad esempio negli spumanti e nei vini liquorosi).
  • titolo alcolometrico volumico naturale: il titolo alcolometrico volumico totale del prodotto considerato prima di ogni arricchimento (ad esempio con il mosto).

Powered by CMSimple