Whisky

Quale materia prima si impiega per la produzione di Whisky?

Orzo, mais, segale avena e frumento sono i cereali più usati.

 

Quali sono i fattori che influenzano le differenze tra le varie tipologie di Whisky?

L’acqua impiegata per l’ammostamento, la zona e le tecniche di fermentazione e distillazione, il legno delle botti, i tempi e i luoghi d’invecchiamento.

 

Processo di produzione del Whisky di Malto

Orzo, torba e acqua pura sono gli elementi da cui si ottiene il whisky di malto.

I chicchi d’orzo maturo e asciutto vengono immersi in vasche di macerazione per 2-3- giorni  affinché assorbano l’acqua necessaria per la germinazione. Eliminata l’acqua i eccesso, l’orzo umido viene steso sul pavimento di edifici ben areati in strati di 40-50 cm, rivoltandolo meccanicamente. I chicchi germogliano e l’amido viene trasformato in maltosio. Dopo circa 7-8 giorni viene bloccato il germogliamento soffiando aria calda ottenuta dalla combustione della torba che darà all’orzo il tipico gusto affumicato. Essiccati i chicchi ed eliminate le radichette si procede con la macinazione e la produzione di una farina, che viene addizionata di acqua a circa 65-70°C e messa in tini d’infusione (Underback), qui viene mescolata per alcune ore per estrarre gli zuccheri solubili. Il mosto bollente non ancora fermentato (WORT) è filtrato per separare le trebbie, raffreddato a 20°C, trasferito in ampie cisterne (WASHBACK) nelle quali si aggiungono lieviti selezionati e si avvia la fermentazione. In questa fase si forma il WASH (7-9% alcol) che subisce poi una doppia distillazione nei tipici alambicchi rame, i POT STILL, la cui forma influenza il carattere del Whisky. Nel più grande, il cosiddetto WASH STILL,la prima distillazione produce un liquido contenente circa il 20-24% di alcol (Low wine) che viene sottoposto a una seconda distillazione in un alambicco più piccolo (Low wine still) qui vengono poi eliminate le teste e le code e conservato solo il cuore con circa il 65-72% di alcol.

La successiva riduzione del grado alcolico viene fatta con poca acqua distillata, fino al 60-62%, e il distillato passa all’invecchiamento in botti di quercia.

 

GRAIN WHISKY ricavati da diversi cereali, soprattutto frumento e mais

BLENDED SCOTCH WHISKY miscela di uno o più grain o whisky di malto

SINGLE MALT ottenuti solo da orzo e solo da una distilleria.

BLENDED miscela di Whisky di primissima qualità, selezionati e invecchiati

 

 

Produzione Whisky di cereali

Si ottengono da cereali non maltati, ma macinati finemente e cotti ad alte temperature. Dopo infusione e fermentazione, la distillazione è continua e avviene in una colonna di rettificazione detta COFFEY STILL.

Questo tipo di Whisky è piuttosto neutro e privo di spiccata personalità, ottimo per i blended.

 

Quali sono le zone di produzione  di Whisky in Scozia?

Lowlands           morbidi

Islay                         secchi – torbati – accenno di alghe

Campbeltown      sentore leggermente salmastro

Highlands          complessi – avvolgenti – sentore affumicato non troppo accentuato – amabili

 

Tutti i Whisky devono aver trascorso almeno tre anni in botte prima di essere messi in commercio.

 

Cos’è e dove viene prodotto il “Whiskey d’alambicco”?

Viene prodotto in Irlanda  solo da orzo non maltato (60-80%) e malto (20-40%) ottenuto nei pot still discontinui

 

Che tipo di distillazione si usa per i Whiskey irlandesi?

In genere vengono usate la distillazione continua o la tripla distillazione.

La torba non viene utilizzata perché si preferisce un prodotto ricco dei profumi dell’orzo e della morbidezza del malto.

 

Quali sono gli stili di Whisky negli USA?

RYE WHISKY              segale almeno 51%

CORN WHISKY           mais almeno 51%

BOURBON WHISKY     mais e piccolo quantità di segale, grano, malto d’orzo

TENNESSE WHISKY     mais almeno 51% solo dello stesso stato-filtrato con carbone d’acero

Powered by CMSimple